Quanto guadagna un giornalista freelance?


Con l’avvento del blogging, i veri giornalisti (ossia coloro che sono iscritti all’Albo professionale) hanno assistito ad una spietata concorrenza a causa di coloro che scrivono articoli sia per il proprio sito che per altrui, facendolo diventare un vero e proprio lavoro.
Ma nonostante ciò, i giornalisti freelance ricevono una retribuzione che viaggia secondo delle norme, a differenza di chi non possiede dei veri e propri titoli.

E a questo punto ci si chiede: ma quanto guadagna un giornalista freelance?

Secondo l’accordo stabilito dall’Ordine Nazionale dei Giornalisti e dalla Commissione governativa Fieg (Federazione Italiana Editori Giornali) insieme alla Fnsi (Federazione Nazionale Stampa Italiana) il minimo compenso che può variare a seconda del contesto. Sì perché come ben sapete non si scrive solo per dei semplici siti web ma anche per riviste (mensili, settimanali quotidiani…), pezzi di agenzia di stampa e così via. Facciamo alcuni esempi:

Il minimo previsto per le riviste quotidiane è sui 20 euro ad articolo, per i settimanali sui 60 euro, mentre per i mensili sui 200250 euro. Gli incassi medi per chi scrive invece per blog o siti web di vario tipo sono di 6,50 euro ad articolo.
Insomma tutto può subire delle variazioni, anche perché bisogna tener conto della lunghezza dell’articolo.

Quanto guadagna un ristorante?

Quante volte vi è capitato di stare seduti in un ristorante e pensare “chissà quanto guadagna questo locale”?
Chiedersi quanto guadagni un ristorante è forse una delle domande più frequenti degli italiani: sarà forse perché nel nostro Paese la cucina è uno dei pezzi forti e in ogni città e regione se ne trovano a bizzeffe.

Rispondere a tale quesito non è affatto semplice. Ogni attività differisce per qualcosa: tipologia di cibo, numero dei tavoli e geo localizzazione. Quest’ultimo aspetto è fondamentale perché è ovvio che un ristorante situato nel centro di una grande città guadagnerà sicuramente molto di più rispetto ad uno situato in un punto isolato. Ma non si può fare di tutta l’erba un fascio: molto fanno le recensioni, la qualità del cibo e l’affluenza dei clienti. Si tratta dunque di un discorso molto complesso che però in linea generale può essere espresso così: un ristorante guadagna solitamente almeno 5 volte in più rispetto alla spesa per gli alimenti. Questo vuol dire che se un piatto di pasta lo state pagando 10 euro, molto probabilmente a loro sarà costato sulle due euro. Se il totale di una mangiata di gruppo è di 200 euro, il ristorante avrà incassato sulle 150 euro.

Calcolate sempre che chi gestisce un ristorante non solo deve spendere per il cibo, deve anche pagare i dipendenti, un eventuale affitto e altre spese quali luce, acqua e così via. Togliendo tutti questi fattori, gli dovrà pur restare qualcosa!