Materassi in lattice: morbidi o rigidi?

Claudio e Paola continuano a farsi domande sul tipo di materasso. Volgeranno la loro scelta su una serie di materassi in lattice e lattice naturale 100%  poiché essi offrono un supporto morbido ed elastico per il sonno proprio grazie al lattice. Su Vivere Zen troviamo varie proposte a riguardo realizzate con materiali di prima scelta, lattice naturale 100% e cocco. Il lattice viene ricavato dalla pianta dell’Hevea, le migliori si estraggono dall’Hevea Brasiliensisse nelle foreste tropicali asiatiche precisamente in Malesia e Sri Lanka mentre quelle di pregio leggermente inferiore si estraggono dalle dall’Hevea Guianensis e dall’Hevea Benthamiana. In italiano viene impropriamente chiamata “Albero della gomma” proprio perché, una volta lavorata, la sostanza viene trasformata in una schiuma e attraverso uno specifico trattamento ad aria compressa diventa soffice ed essendo inoltre molto elastica ci garantisce dei materassi ergonomici, elastici e ottimi per la stagione più calda.

Questa schiuma di lattice offre al corpo una piacevole sensazione di comfort e risponde senza difficoltà ai diversi cambiamenti di posizione che il corpo assume durante il sonno, facilitandoli.

In questo store online troveremo anche materassi in lattice 100% prodotti in continuo che, diversamente della tecnica classica di produzione con il quale in lattice viene vulcanizzato in uno stampo, questo sistema di fabbricazione consente di ottenere un blocco in lattice perfettamente omogeneo e senza alcun cedimento, il materiale poi viene ripartito liberamente e uniformemente sul nastro in continuo. Tutti questi processi produttivi e anche il lattice naturale 100% possiedono diverse certificazioni che ne attestano la naturalezza o la salvaguardia dell’ambiente.

La scelta da fare a questo punto è scegliere un materasso duro o uno morbido? Quest’ ampia gamma di materassi in lattice e lattice naturale 100% ritroviamo diversi materassi con diverse altezze dai 16 cm fino ai 24 cm e diverse fodere: in cotone greggio, silver antibatterico, tensell stretch, cotone bio e tanto altro.

Potremo benissimo scegliere un materasso in lattice con inserto in cocco oppure un materasso in lattice rigido con lastra di cocco .

Un materasso in lattice con inserto in cocco vi dà la possibilità di scegliere tra le diverse misure del materasso ed è composto da una fodera completamente sfoderabile. Al suo interno è composto da una lastra a 7 zone differenziate.

Stessa situazione per il materasso in lattice rigido con lastra di cocco l’unica differenza è che invece di un’unica lastra sono presenti due lastre in schiuma di lattice a sette zone differenziate inframezzate da una lastra di cocco di 3 cm di spessore.

In entrambi i casi i numerosi alveoli nelle lastre dei materassi in lattice garantiscono una ventilazione costante poiché facilitano il rilascio dell’umidità e del calore, che durante la notte si creano, verso l’esterno.

News dal Grande Fratello Nip

 

Grande FratelloIl Grande Fratello Nip, Not Importan People, è pronto a tornare in tv a partire da lunedì 16 aprile 2018, una settimana dopo la fine del reality show condotto da Alessia Marcuzzi, l’Isola dei Famosi 13. Sappiamo di sicuro che non sarà Ilary Blasi a condurre il GF in quanto preferisce restare legata al GFVip, ormai un prodotto ben consolidato e forte. Questa sarà la 15esima edizione del GF Nip dopo ben tre anni di pausa. Non abbiamo ancora informazioni certe, nonostante la data di inizio sia abbastanza vicina ma pare che metà del cast sarà reclutato velocemente in quanto formato dagli ex coinquilini che hanno frequentato le vecchie edizioni del GF mentre il resto del cast sarà preso effettivamente tra personaggi non famosi o perlomeno sconosciuti allo schermo televisivo. Questo meccanismo possiamo dire essere già stato utilizzato in passato quando Patrick Pugliese, Cristina Del Basso e Ferdinando Giordano sono stati richiamati da Endemol per essere “invasori” della 12esima edizione.

Stefano De Martino: “Mai più insieme a Belen!”

Stefano De Martino e Belen Rodriguez potrebbero tornare insieme? Secondo molte voci del gossip sì, stando a delle dichiarazioni ambigue fatte recentemente dalla bella argentina e che facevano pensare ad una rottura con il suo attuale compagno. Ma a quanto sembra tra i due va tutto a gonfie vele e Stefano De Martino resta solo un dolce ricordo, oltre ad essere il padre del loro figlio Santiago: “Sono diventato papà a 23 anni, molto presto, ma sono felice, lo desideravo”, afferma l’ex ballerino di Amici.

Ma a proposito della sua vecchia storia d’amore con la Rodriguez, ha detto così: “Abbiamo un rapporto pazzesco, quando siamo soli mi sembra di stare con un adutlo. Lui ha capito tutto quello che è successo della separazione, anche perché non gli abbiamo nascosto mai. Il regalo più grande che potete fare ai figli è dire la verità, nascondendo loro rischi che travisino la verità. Non credo che tornerò con Belen, ma non per essere dissacrante, abbiamo passato entrambi periodi di alti e bassi, abbiamo sofferto per la separazione. Io sono arrivato alla conclusione, e credo anche Belen, che le soluzioni sono in avanti. Mille volte ho provato guardarmi indietro, ma la felicità è sempre nel futuro.

Il progetto politico di Renzi!

Investimenti, crescita ed occupazione sono le chiavi del successo secondo Renzi. Ecco cosa ha detto in una recente intervista, in pieno clima elettorale:

“Sbaglia chi dice che la vera minaccia in Europa sono i populismi: la vera minaccia in europa è l’assenza della politica, il fatto che le regole vengano scritte senza affidarsi al principio democratico. L’ Europa è un crocevia di trasformazioni epocali in cui occorre la politica, noi vi diciamo che se c’è la buona politica le cose cambiano, se c’è chi urla più forte vincono i piccoli egoismi. Vogliamo più investimenti per rilanciare la crescita e l’occupazione, mettendo in discussione il dogma dell’austerity e dicendo che non si viaggia a ritmi della crescita del sud est asiatico senza avere la capacità di investire sul capitale umano e sull’innovazione. Rafforzamento quindi del bilancio europeo con un bilancio unico e una moneta unica. per questo necessario è un ministro delle Finanze europeo. Chi vota a centrodestra ed è moderato vuole veramente consegnare la guida dell’Italia con le elezioni del 4 marzo al delfino di Marine Le Pen, Matteo Salvini? Come potete pensare di lasciare con il vostro voto il Paese a trazione leghista. Il voto del 4 marzo è cruciale nella costruzione dell’Europa”.