Roberta Giarrusso ha rischiato di perdere la sua bambina!

Da qualche giorno Roberta Giarrusso ha reso nota la sua gravidanza di quattro mesi. La bambina che sta per avere con il suo compagno, produttore Riccardo Pasquale si chiamerà Giulia. “È un nome che mi porta fortuna e piace a entrambi. In molti ruoli ho avuto quel nome e mi ha sempre ispirato l’idea di una donna forte e sensibile, come vorrei fosse mia figlia” ha detto l’attrice.

Un dettaglio che però non sapevamo e che si è spaventata molto all’inizio della gravidanza e ha rischiato di perdere la sua bambina. Al primo mese di gravidanza stava registrando una serie di 22 puntate e ebbe una emorragia interna che la obbligò a stare a letto per due mesi. Per fortuna Roberta oggi ha potuto dire queste parole: “Ce l’abbiamo fatta! Lei è rimasta attaccata “con le unghie e con i denti” alla sua mamma”.

Oggi Roberta Giarrusso e il suo compagno si godono tranquillamente la gravidanza e non vedono l’ora di conoscere la piccola Giulia!

A Padova in un locale si premiano i genitori dei bambini educati attraverso uno sconto

Il sollievo provato da Antonio Ferrari nel vedere una famiglia a tavola, nel suo ristorante a Padova, dove i bambini erano seduti al tavolo educatamente senza gridare e correre tra i tavoli gli ha fatto venire in mente l’idea di premiare questi genitori attraverso uno sconto sul conto. “Ho copiato l’idea da un locale di Miami dove sono stato pochi mesi fa. Ero lì in vacanza, si può sempre imparare qualcosa di nuovo. Mi piacque molto e domenica l’ho fatto anch’io” ha detto il proprietario.

Il signor. Ferrari ha fatto ben capire di non voler trasformare la cosa in un’ offerta commerciale ma resterà un gesto semplice e spontaneo, “Non mi va di passare per quello che giudica gli altri, perché immagino quanto possa essere difficile fare il genitore oggi”.

E’ chiaro che come dice qualcuno “il locale è pubblico” e quindi si può fare quello che si vuole, ma la realtà è che queste stesse persone convinte di ciò sono le stesse che non si rendono conto della differenza tra un locale e un parco giochi e soprattutto non si rendono conto delle regole basilari imposte dalla buona educazione.

Una valanga in provincia di Cuneo travolge escursionisti causando una vittima

Un’altra valanga colpisce in Italia, e questa volta siamo nella provincia di Cuneo dove a Demonte si è staccata una grossa massa di neve che ha travolto un gruppo di escursionisti. Siamo in località Fontanile, al di sopra di Bergemoletto.

La neve ha travolto il gruppo di compagni escursionisti, tra i quali ha avuto la peggio uno di loro, morto sotto la coltre di neve scesa su di loro. Tutti insieme i compagni della vittima hanno prima cercato di estrarlo dall’accumulo di neve, nel frattempo che i soccorsi arrivassero dopo l’allarme lanciato dagli escursionisti stessi.

Nei giorni scorsi, ci sono stati forti nevicate che hanno decretato uno stato di alto rischio valanghe nella zona, infatti la zona è stata denominata “a forte rischio valanghe” passando dal precedente “marcato rischio valanghe”. Sul posto i soccorsi si sono mossi con un elicottero del 118 e sul posto presente anche il soccorso alpino e la guardia di finanza.

Oltre alla vittima, gli altri componenti del gruppo escursionistico sono rimasti tutti illesi.

Mozzarelle di bufale con soda caustica e latte andato a male

Un’operazione della Finanza ha dato modo di scoprire un sistema di pratiche illecite che coinvolgeva le mozzarelle di Bufala. Soda caustica e latte vaccino crudo venivano usati al posto di quello di bufala, il tutto per mascherare l’acidificazione o l’invecchiamento in quanto il latte utilizzato veniva da allevamenti di mucche affette da tubercolosi. Questo grosso sistema coinvolgeva allevatori e produttori della provincia di Caserta e di Napoli. Cinque persone sono agli arresti domiciliari, tre stabilimenti sono stati sequestrati e per gli allevatori il divieto di esercitare per sei mesi.

Il procuratore Antonietta Troncone però ha voluto sottolineare “l’indagine riguarda vicende circoscritte ai soggetti coinvolti e dimostra che il circuito di controlli funziona bene”. Chiaramente il procuratore ci indica di avere fiducia e ci invita a non screditare l’intero sistema produttivo di quelle province.

Anche Coldiretti “L’adulterazione danneggia gravemente i 1.371 allevamenti impegnati quotidianamente a produrre latte nel rispetto delle regole della mozzarella di bufala campana Dop” continua “Occorre difendere la qualità e il prestigio di un prodotto simbolo del made in Italy.

Al centro dei pensieri di Salvini c’è il Festival di Sanremo

Pare che tra Salvini e il Festival di Sanremo non ci sia della pace. Salvini su Facebook scrive:Voi Sanremo lo guardate, Amici? Io no, ma se lo guardassi questo “cantante” non me lo perderei per

nulla al mondo…!P.s. Ti piace tanto l’invasione di immigrati clandestini? Accoglili tutti A CASA TUA!” postando sotto il video del cantante Braschi, il lizza fra le “Nuove proposte” di Sanremo.

Il ragazzo ha così risposto: “Io penso che l’unico modo per rispondere sia far parlare la canzone. Penso che un certo dibattito politico non dovrebbe tirare in ballo gli artisti impegnati in un festival come questo” e aggiunge “Io ho cercato di parlare di un tema importante per me ed ho cercato di farlo senza retorica e questo è tutto”.

Ma Salvini non si ferma qui e dedica due parole anche a Crozza che ieri durante il suo pezzo lo ha tirato in ballo così: “Salvini ha detto che il tuo compenso è vergognoso. Ma Matteo Salvini ha ragione, io darei anche il suo stipendio ai terremotati” e poi ha aggiunto: “Salvini è stato eletto in Europa e fa propaganda per uscire dall’Europa, è un po’ come se tu Conti venissi pagato dalla Rai per fare pubblicità a Sky” e Salvini “milionari che fanno la morale”.