Sleeve Gastrectomy: 2 Cose Da Sapere Prima e Dopo L’intervento.

La sleeve gastrectomy è un tipo di intervento che ha come obiettivo principale la riduzione dello stomaco. Riducendo quest’area (di circa il 15% rispetto alle dimensioni originarie) si possono constatare in un secondo momento diversi benefici:


– Miglioramenti dell’alta pressione sanguigna
– Aumento della produttività durante l’attività fisica
– Maggior benessere
– Miglioramento dello stato psicologico del paziente
– Possibile remissione del diabete di tipo 2

Sleeve Gastrectomy

sleeve gastrectomy

L’ intervento dura un’ora circa ed il procedimento consiste in una laparoscopia, che andrà successivamente a rimuovere l’eccesso presente nel fondo gastrico. Il tutto viene effettuato attraverso una piccola incisione e dopo aver fatto evacuare anche i liquidi superflui si va a ricucire la zona.
E’ un intervento molto delicato che implica la permanenza di alcuni giorni in ospedale post- operazione. L’ anestesia è dunque di tipo generale: il paziente non sarà assolutamente vigile durante l’intervento.

Post Operazione

Post operatorio: Grazie alla rimozione del fondo gastrico, il paziente riscontrerà un senso di fame molto ridotto, provando sazietà. Tra l’altro, nella prima settimana di convalescenza, il paziente perderà alcuni kg, notando così dei notevoli miglioramenti nello stato di salute. E’ importante dire però, che ci sono diverse regole da rispettare che consentiranno al paziente una guarigione graduale:
Mangiare rispettando i pasti giornalieri
Durante i pasti, masticare lentamente, per consentire una buona digestione
Bere con molta calma (maggiormente al di fuori dei pasti)
Non fare troppi spuntini fuori orario
Ridurre la consumazione di zuccheri
Eliminare le bibite non salutari, come ad esempio coca cola, sprite ecc
Condurre una vita sana
Evitare uno stile di vita sedentario: cercare dunque di effettuare delle brevi passeggiate quotidiane, in modo tale da favorire una corretta circolazione, che influirà in maniera positiva su corpo e mente.

Se non vengono rispettate molte regole, potrebbero verificarsi alcune controindicazioni come:

• Reflusso gastrico
• Danni al nervo vago
• Infezioni da ferite
• Disturbi di vario genere
• Nausea
• Vomito
• Dolore esofageo
•  Coaguli di sangue

Maggiori informazioni?

Per maggiori informazioni sulla Sleeve Gastrectomy e per vedere i professionisti di eccellenza che praticano questo intervento, collegati con il portale di informazione medica StarBene.info

Legamento d’amore: a cosa serve?

“Per un’ora d’amore non so cosa farei” recita una celebre canzone dei Matia Bazar. Nella vita di ognuno ci sono molti fattori importanti che determinano il soddisfacimento di vari bisogni, e per l’essere umano in generale uno dei bisogni primari è quello affettivo.

Tutti durante la propria vita, hanno avuto il privilegio di provare amore e ricevere amore, legarsi a una persona e condividere esperienze ed emozioni che hanno creato una situazione di benessere generale.

Tuttavia, come spesso accade, ci sono fattori ambientali come lavoro, famiglia, salute, idee e cultura che spesso pongono fine a delle relazioni d’amore, forse non così forti da superare tali difficoltà.

Nella società attuale sempre più persone dopo aver vissuto relazioni sentimentali intense e durature negli anni della giovinezza, si ritrovano single in età adulta quando le pressioni dell’ambiente circostante mettono a dura prova quello che è il legamento d’amore della coppia.

Come si riparte a 35-40 anni dopo anni abituati a star da soli? Come si riesce ad aprirsi nuovamente ad una nuova esperienza sentimentale intensa senza paura di fallire?

Le brutte esperienze ci segnano profondamente, ci fanno dubitare degli altri ma soprattutto di noi stessi e questo impedisce a tante persone di spiccare il volo e finalmente sciogliere tutti i blocchi che ostacolavano l’avvio di relazioni d’amore. Dubitare di sé stessi indebolisce quello che è il campo energetico personale, che come in molti sanno, è il biglietto da visita invisibile di ogni individuo.

Come la cultura orientale ci insegna, l’essere umano è un essere anche energetico, il cui equilibrio è fondamentale per il suo stato di benessere. Questo equilibrio viene continuamente intaccato quotidianamente dagli accadimenti nell’ambiente che ci circonda, e come detto sopra, anche l’equilibrio sentimentale va preservato.

Un gruppo di italiani che hanno avuto il privilegio di apprendere le antiche pratiche energetiche orientali, ha fuso l’immediatezza della cultura occidentale con la potenza di quella orientale creando un portale www.spiritualshop.it che permette a chiunque di trarre benefici energetici tramite dei manufatti sacri deditamente preparati per l’utilizzo che l’interessato vuole fare dell’oggetto.

Proprio nel contesto sentimentale, un oggetto di straordinaria bellezza, il legamento d’amore, è un manufatto energizzato potentemente di energia positiva che aiuta coloro che ne fanno uso a modificare e potenziare il loro campo energetico positivizzandolo e rendendolo utile affinché venga naturale la predisposizione ad aprirsi emotivamente a dare e ricevere amore senza timori e liberandosi dai blocchi emotivi. Il legamento d’amore è un manufatto unico, artigianale e assolutamente non prodotto industrialmente: proviene direttamente dai luoghi sacri della Tailandia ed è un oggetto di assoluto valore spirituale.

La trovata di questo gruppo di persone molto legate alla cultura orientale e alla vita dal punto di vista olistico, è assolutamente geniale: permettere alla gente occidentale di accedere a conoscenze qui assolutamente ignorate, permettendo alla propria energia di migliorare la vita di tutti i giorni.

legamento d'amore

Il legamento d’amore possiamo definirlo un catalizzatore, un acceleratore di un processo naturale di positivizzazione della propria energia che, nel caso in cui si debba riequilibrare la propria energia autonomamente, sarebbero richiesti molti sacrifici e soprattutto, la capacità di gestire conoscenze difficili da acquisire: il semplice utilizzo di un manufatto così potente fa sì che la propria energia si positivizzi e agisca sulle interazioni giornaliere di chi ne fa utilizzo, riuscendo a stabilire un vero legamento d’amore con la persona amata.

G7 a Taormina: eccezionali misure di sicurezza, sbarchi bloccati

Taormina ospiterà il 26 maggio il G7 e le misure di sicurezza aumentano in maniera esponenziale: la direttiva, firmata da Franco Gabrielli, capo della polizia, impegnerà circa 8.000 uomini contro le minacce terroristiche, sia sul campo e quindi nelle aree a terra, sia per la sicurezza informatica.

La sicurezza non fa sconti neanche ai naviganti, infatti la navigazione sarà gradualmente limitata in maniera sempre più rigida all’avvicinarsi dell’evento diplomatico: il tratto di mare tra Taormina e Giardini Nexos sarà interdetto. Gli sbarchi da Messina saranno man mano limitati dal 15 maggio in poi, alternando le interdizioni tra i maggiori porti siciliani al fine di non congestionare il traffico navale.

Una specifica direttiva riguarda il pericolo costituito da eventuali atacchi informatici, i quali impegneranno in una massiccia operazione di controllo la polizia postale, la quale sarà affiancata da degli esperti statunitensi i quali presteranno il loro appoggio con delle linee esclusive al fine di proteggere la delegazione di Trump.

Ovviamente come accaduto già nel precedente appuntamento del G7 a Bari, forte dispiegamento a terra di forze dell’ordine per il controllo della circolazione stradale, con numerosi blocchi stradali sulle principali arterie.

Dentista a Roma per Impianto Denti

Nelle grandi città spesso abbiamo a disposizione una pluralità di persone che offrono lo stesso servizio ma quando cerchiamo un dentista ciò che ci interessa è la qualità, la cosa migliore per la nostra salute.

Dentista a Roma per Impianto Denti

dentista roma impianto denti

Ad esempio se cerchi un dentista a Roma per impianto ai denti dovrai fare molta attenzione. L’implantologia è proprio quella branca della chirurgia odontoiatrica che prevede l’utilizzo di impianti dentali ossia di elementi metallici che vengono inseriti chirurgicamente nell’osso mandibolare o mascellare per permettere la riabilitazione protesica di un paziente che è affetto da edentulismo parziale o totale. Tutto questo non solo per ripristinare il fattore estetico, molto importante nella vita di un uomo, ma soprattutto per ripristinare la funzione masticatoria.

L’edentulismo è una patologia dentaria che affligge prevalentemente persone oltre i 65 anni di età questo non significa che i giovani non ne siano affetti, a volte questo problema può sopraggiungere anche in persone in giovane età ed è quindi bene saperlo e soprattutto è bene sapere come agire. La totale mancanza dei denti è un problema estetico molto rilevante soprattutto in una società come quella di oggi molto attenta all’aspetto esteriore. Purtroppo il disagio non riguarda solo i tratti del viso che cambiano ma anche problemi funzionali come mal di testa e cattiva digestione in più le basi ossee e i tessuti molli subiscono importanti modifiche

Capite bene quindi l’importanza di affidarsi ad un buon dentista a Roma per impianto denti, in quanto non si tratta di un qualcosa da prendere alla leggera.

Gli impianti dentali vengono inseriti tramite un vero e proprio intervento chirurgico, più o meno lungo, ma per nulla doloroso. Ci sono comunque delle controindicazioni che l’odontoiatra deve valutare attentamente per questo ti consigliamo di affidarti allo Studio Dentistico Cresti come dentista a Roma per impianti ai denti.

La Dott.ssa Luisa Cresti nella prima visita, tramite delle domande riguardanti lo stato di salute, cerca di stilare un primo quadro clinico per capire se è possibile procedere o meno con l’impianto. Ad esempio, a chi è affetto da osteoporosi o diabete giovanile non è consigliabile sottoporsi ad una terapia implantare poiché la malattia non permetterebbe una osteointegrazione degli impianti dentali.

Infatti, dopo il primo intervento, gli impianti dentali vengono lasciati senza protesi per consentire l’unione perfetta tra osso e impianto senza che si vada ad interporre del tessuto. Da qui alla seconda fase bisogna aspettare dalle quattro alle sei settimane in base al tipo di impianto e al tipo di osso del paziente.

Lo Studio Dentistico Cresti, inoltre, ha adottato una tecnica innovativa chiamata All-on-four, letteralmente “tutto su quattro” impianti. Consiste nel sostituire un’arcata intera con delle protesi in grado di sorreggersi su quattro impianti.  È una procedura nuova che porta diversi vantaggi come la diminuzione del numero di interventi da compiere, la maggiore facilità del processo che riguarda gli impianti e la possibilità di realizzare il tutto in un’unica giornata.

La Dott.ssa Cresti non solo è un ottimo dentista a Roma per protesi ai denti ma è anche sinonimo di qualità, di ricerca e di innovazione continua per evitare al paziente dolori inutili, interventi invasivi e procedure lunghe e poco risolutive.

Lo Studio Dentistico Cresti è situato in via Don Minzoni, 4 a Palestrina. Per altre informazioni visitate il loro sito web www.dentistacrestiroma.it

Serie A: Biglietti Inter dove comprarli?

L’Inter di Stefano Pioli, reduce dalla sconfitta al San Paolo contro il Napoli, è chiamata ad un rush finale in cui concentrare tutte le energie rimaste per riuscire a centrare l’obiettivo minimo di inizio stagione, la qualificazione in Europa League.

Biglietti Inter

Dove Comprarli?

biglietti inter

In avvio di stagione le cose in casa Inter erano totalmente diverse, da vari punti di vista: l’acquisizione del club da parte del magnate cinese del gruppo Suning ha portato nelle casse dell’Inter tanti soldi che sono stati spesi dalla nuova dirigenza in maniera discutibile in avvio di stagione. A partite dal mercato e da quel colpo attesissimo di nome Gabigol (nel corso della stagione le sue apparizioni si possono contare sulle punte delle dita) che è stato oneroso dal punto di vista economico. L’avvio di stagione è risultato difficile per i nerazzurri con il nuovo tecnico, Frank De Boer, selezionato dalla dirigenza subito dopo l’improvviso divorzio dal suo predecessore, Roberto Mancini. Frank De Boer, giovane tecnico fino ad allora cimentatosi nel campionato olandese, ha subito trovato difficoltà in Italia, il cui calcio è molto difficile a livello tattico data la preparazione eccellente di tutti i tecnici italiani, dai top club alle squadre minori, è risaputo infatti che la fase difensiva in Italia sia la più curata ed efficace al mondo dal punto di vista tecnico e tattico. Tutte le lacune del tecnico nerazzurro si sono fatte sentire e l’avvio dell’Inter è stato infatti disastroso. Con il morale sotto i tacchi e mezza squadra che ormai non aveva più stimoli, la dirigenza ha congedato il tecnico olandese per chiamare alla guida della squadra l’italiano Stefano Pioli. Con Pioli la musica è cambiata e la rimonta nerazzurra si è fatta rabbiosa, costante ed entusiasmante. L’Inter dalla zona retrocessione risale in una dozzina di giornate ai vertici della classifica insidiando addirittura le posizioni per l’accesso alla Champions League. Un trionfo di Pioli e della sua Inter, tanto da mettere in discussione la permanenza del tecnico in suo favore, anche per la prossima stagione. Nelle ultime gare però, l’Inter ha subito delle battute d’arresto alquanto clamorose, come il k.o. a Crotone contro un arrembante gruppo che sta lottando comunque per non retrocedere, nettamente inferiore tecnicamente all’Inter. A rimarcare il calo di concentrazione della squadra è anche il Derby contro il Milan, tenuto in pugno per un’ora di gioco e mollando la presa nel finale, permettendo ai rivali rossoneri di agguantare un insperato pareggio.

Da queste battute d’arresto, l’Inter esce con le ossa rotte, e la situazione in classifica non è positiva visto l’andamento che la squadra ha avuto questo inverno. Un calo che ha ridimensionato le ambizioni nerazzurre, portando l’Inter alla lotta per i preliminari di Europa League giocandosela con il Milan e la Fiorentina. Più staccata l’Atalanta che salvo assurdità, avrebbe la possibilità concreta di un posto in Europa.

Obiettivo minimo da raggiungere a tutti i costi, obiettivo minimo che per l’Inter passa dalle partite che la separano da qui alla fine di questa stagione: Genoa-Inter, Inter-Sassuolo, Lazio-Inter e infine come ultima giornata della stagione, Inter-Udinese.

Nulla è ancora perduto, ci si aspetta grandi prestazioni da parte dei nerazzurri e lo spettacolo è assicurato. Dal vivo partite così bisogna gustarsele a tutti i costi per la carica agonistica che regalano, e un modo per procurarsi facilmente i biglietti per le partite dell’Inter c’è, solo su www.ticketpremiere.com hai a disposizione un sito dove cercare tutti i biglietti in vendita online della tua squadra del cuore. Selezionando l’evento di tuo interesse al seguente link http://www.ticketpremiere.com/61-tour/biglietti-INTER-Serie-A-Tim.html e cliccando sul pulsante “biglietti” il sito automaticamente selezionerà i biglietti in vendita online in ordine crescente di prezzo, per permetterti di trovare il tuo posto ideale e al miglior prezzo!

Cresce la raccolta di rifiuti da apparecchiature elettriche ed elettroniche (raee) nel 2017

Giorgio Arienti, direttore generale di Ecodom, spiega l’aumento significativo dei quantitativi di Raee raccolti nei primi tre mesi del 2017. Cosa sono i Raee? Riguardano proprio i rifiuti da apparecchiature elettriche ed elettroniche che pare, nei primi tre mesi del 2017, siano aumentati. Sono state trattate più di 26 mila tonnellate di rifiuti, un 40% in più rispetto allo stesso periodo del 2016. Questo probabilmente è dovuto sia alla maggiore consapevolezza ambientale che cittadini italiani stanno acquisendo, sia un interesse minore per i rifiuti elettrici ed elettronici da parte del mercato parallelo ossia di quei soggetti interessati al rame, ferro e alluminio più che all’ambiente a causa del basso e soprattutto instabile valore delle materie prime.
La Lombardia, l’Emilia Romagna e la Toscana sono le regioni in cui Ecodom ritira maggiori quantità di Raee, al Sud è invece la Sicilia.
Nnonostante l’aumento così rilevante la macchina operativa di Ecodome, ossia il consorzio italiano di gestione dei rifiuti di questo tipo, mantiene gli abituali livelli di eccellenza.

Chicco Nalli lascia “Detto Fatto” per…

In questi giorni si parlava tanto dell’abbandono di Chicco Nalli al programma di Rai2 “Detto fatto”. Chicco è un famoso hair stylist e marito di Tina Cipollari, opinionista di Uomini e Donne, proprio dove i due si sono conosciuti e innamorati. Sono sposati dal 2005 e hanno tre figli.

Motivazioni chiare sull’addio al programma di Caterina Balivo non ci sono state ma Chicco o ‘Kikò’, com’era denominato il suo spazio nel programma, ha spiegato che ringrazia la Rai e il programma ma per vari incomprensioni e cose che non gli sono piaciute non era più possibile per lui continuare a lavorare lì. Ha precisato che nessuno l’ha mandato via.

Oggi arriva la notizia, tramite Facebook, del suo arrivo a Pomeriggio 5, da Barbara D’Urso dove comparirà con delle novità. Nel video ringrazia tutti e poi dice: “Le proposte, quelle belle, vengono accettate con serietà” e continua “E’ come se tornassi a casa mia, a canale 5

Sgomberi Milano – A chi affidarsi?

Siete consapevoli dello stress che porta con sé lo sgombero del vostro appartamento a Milano e il successivo trasloco? Siete consapevoli del caos in cui vivrete per qualche giorno, impacchettando tutto ciò che è fragile, inscatolando tutta la roba che avete in casa?

Sgombero Appartamento Milano

sgombero appartamento milano

Se volete fare tutto da soli dovrete comunque contattare qualcuno che vi aiuti nel trasporto e nello spostamento degli elettrodomestici pesanti.

Potreste farvi male per non parlare della stanchezza e della pressione che vi metterà addosso tutto questo periodo. Per riprendervi da questo evento dovreste piuttosto pensare di prenotare un weekend in una SPA altrimenti rinuncerete ancora prima di iniziare a sistemare il tuo nuovo appartamento dopo il trasloco.

Lo sgombero e il trasloco di un appartamento a Milano o dintorni non è per niente facile da fare e non facile occuparsene al meglio, soprattutto se non siete professionisti del settore e se insistete con il tenere tutto sotto controllo, con il voler fare da soli questo trasloco vi porterà un stress non indifferente se non qualcosa di più grave.

La vostra “medicina” o meglio ciò di cui avete bisogno è Milano Sgomberi.

Milano Sgomberi è tutto ciò che vorremmo trovare in un’azienda che si occupa di sgomberi e traslochi e anche di più. La serietà con cui opera si può notare già dai primi contatti, una volta richiesto il preventivo e accettato, un referente di zona vi verrà assegnato e vi seguirà per tutta la durata del rapporto lavorativo. Attraverso il suo numero di telefono potrete porgli qualsiasi quesito o dubbio in qualsiasi momento.

Milano Sgomberi vi fornirà scatole e imballi di tutte le dimensioni adatti a trasferire qualsiasi tipologia di merce nella maggior sicurezza possibile. Se vorrete Milano Sgomberi potrà aiutarvi anche nell’imballo di tutti in contenuti.

Si occuperanno di smontare nel modo corretto i vostri mobili, perché come spesso accade a smontarli, bene o male, ci riusciamo tutti, il problema sorge dopo quando dobbiamo rimontarli e proprio quando sembra essere andato tutto per il meglio ci accorgiamo che così non è. Questo è dovuto al fatto che mobili che abbiamo da diversi anni subiscono dei cambi di struttura con il tempo che modificano la portata. L’azienda si occuperà di questo tipo di problema al posto vostro perché loro sanno come evitare questo tipo di problema!

La qualità del servizio è ormai assicurata da i numerosi clienti che l’azienda ha avuto in tutti questi anni di esperienza. Milano Sgomberi inoltre ti offre altri numerosi servizi sempre inerenti allo sgombero di un appartamento, come la pulizia finale, l’imbiancatura e tanto altro in modo tale che tu, cliente, non debba contattare nessun’altra impresa, penseranno a tutto loro e ti forniranno un servizio “Chiavi in mano”.

Il tuo trasloco passerà in pochissimo tempo e senza lasciarti addosso lo stress e il caos che può portarti una normale trasloco, è tutto diverso se ti affidi a Milano Sgomberi. Che aspetti, affidati a Milano Sgomberi per un servizio senza eguali, visita il loro sito web www.sgomberimilano.it.

La cucina fa da padrona in TV: i migliori talent di cucina

Tanti i programmi di cucina che da dieci anni a questa parte vengono trasmessi in Tv sulle diverse emittenti televisive italiane. Questi programmi vengono man mano perfezionati, sempre più precisi nella spiegazione delle ricette, sempre più diversificati tra loro e soprattutto tra le versioni d’origine di altri paesi, giurie sempre più esigenti e presenti sempre più ricette di cucina di alta qualità e alto livello.

L’ambito culinario fa da padrone ed è l’elemento essenziale nei vari programmi televisivi, ma i format di questi programmi di cucina sono molto diversi tra loro.

  • Nonna Super Chef, in onda sul canale 65 del digitale terrestre ogni sabato alle 21:00, propone una cucina tradizionale. Le concorrenti, nonne chef, vengono anche spronate a reinventarsi in una cucina creativa. In base alle prove di creatività proposte durante il programma, abbiamo la possibilità di conoscere una cucina tipica di ogni parte d’Italia, tradizionale, ma ricca di novità grazie alla provenienza delle nonne, ogni nonna chef viene da una regione d’Italia diversa. Insomma adatto a chi vuole imparare nuove ricette allo stesso tempo tradizionali.

nonna super chef

  • Invece in Hell’s Kitchen Italia abbiamo qualcosa di completamente diverso. Aspiranti chef divisi in squadre, di solito uomini e donne, che si sfidano in prove di cucina e anche di servizio al tavolo presso il ristorante omonimo “Hell’s Kitchen” dove vengono supervisionati e giudicati dallo chef Carlo Cracco che durante il programma sottopone i concorrenti ad una forte pressione psicologica per spronarli a fare meglio ed ambire alla perfezione.
  • Un altro programma è Cucine da incubo dove lo chef Antonio Cannavacciuolo ha il compito di aiutare i ristoranti in crisi per scongiurare il rischio chiusura. Tra le diverse fasi lo chef ispeziona il ristorante nel suo aspetto estetico, quindi l’arredamento, nel suo aspetto igienico e soprattutto per la qualità delle proposte culinarie. Poi lo chef osserva il comportamento dello staff durante il servizio serale per individuare gli errori commessi in modo tale da effettuare un restyling completo a tutta l’attività. La differenza tra il format italiano e quello originale è che in questo lo chef Cannavacciuolo nell’ideazione del nuovo menù per il ristorante illustra una o più ricette, passo passo anche per i telespettatori a casa.
  • Il più grande pasticcere è la versione italiana del talent francese dedicato alla pasticceria dove si realizzano dei dolci secondo un tema scelto dai giudici o tramite una prova in esterna dove si creano dessert per un evento particolare. Prove di creatività e di abilità ci mettono in contatto con il mondo dell’alta pasticceria rendendola più vicina a noi comuni mortali che non sappiamo neanche creare una semplice tiramisù.

Malena: rimprovero in studio

Malena, pornostar e concorrente all’Isola dei Famosi 2017 si è un pò lasciata andare nell’ultima diretta avvenuta martedì 4 aprile. Spesso ha utilizzato questi doppi sensi che l’hanno resa sempre simpatica e mai volgare, ma l’ultima volta non è stato così. Accusata da Giulio Base di aver voltato le spalle agli uomini del gruppo e di essere arrivata in finale ha risposto così: “Volevo soltanto dire che quando Giulio ha detto ‘ce l’ha messa a quel posto, se devo continuare…’ fino adesso l’ho preso sempre io. Una volta tanto scusate, al lavoro non faccio altro che prenderlo”. La Marcuzzi ha chiaramente provato a ridimensionare la battuta ma come se non bastasse Malena dopo aver scampato il televoto ha detto “Se non supero la nomination, alla fine non sono più la regina del doppio anale…”.

Alla fine della puntata la Marcuzzi, sicuramente sollecitata dalla produzione ha ribadito: “Vi voglio dire che siamo sempre in un contesto di un reality.Quindi cercate un pochino di moderare il linguaggio, per favore. Ci sono dei doppi sensi che sono un pochino troppo forti, secondo me. Se puoi moderare il linguaggio mi faresti un piacere”